I Borghi in Festa (Giugno)

Il piccolo Borgo medievale di Opi, in occasione dell’anno dei Borghi, ha aderito al richiamo del Ministro dei beni culturali, di promuovere nel mese di maggio, un grande evento in cui sollevare il valore autentico dei Borghi.

Una grande occasione per valorizzare il patrimonio naturalistico, umano, culturale e artistico dei Borghi Italiani, che rappresentano un patrimonio straordinario del nostro Paese. Per l’occasione hanno partecipato alla giornata di festa i Borghi più belli d’Italia della Regione Abruzzo, con stand gastronomici e artigianali rappresentativi del proprio paese e del proprio territorio.

L’Associazione Pro Loco di Opi, in collaborazione con il Comune, ha aperto le porte alla I^ edizione di  “I Borghi in Festa”. L’antico Borgo di Opi, sabato 3 giugno 2017, è stato animato da una serie di iniziative ed eventi alla scoperta dell’arte, delle tradizioni, della cultura, della gastronomia tipica, degli Antichi Mestieri e delle musiche popolari…. un appuntamento per chi ama le cose semplici e genuine!!!

L’iniziativa risponde alla sempre più crescente domanda di vecchi sapori tradizionali e ha lo scopo di valorizzare e promuovere il patrimonio eno-gastronomico dell’intero territorio e di conservare la memoria storica legata alle condizioni ambientali, alle consuetudini e alle tradizioni della popolazione locale.

Il piccolo Borgo medievale, ai piedi del Marsicano, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, chiude le porte all’era post moderna per un viaggio “sensoriale” tra i sapori e la storia delle terre d’Abruzzo e delle sue tradizioni.

Lungo le strade del paese saranno dislocati stand gastronomici dove poter degustare piatti tipici della tradizione, ogni angolo del paese, per l’occasione, si vestirà di profumi ricchi, unici e aromi particolari prova di genuinità e l’unicità dei prodotti tipici.

Tutte le piazzette e i vicoli del centro storico si trasformeranno in botteghe e in laboratori interattivi, in cui gli artigiani, come cantastorie, racconteranno e rievocheranno antichi riti e antichi mestieri con l’ausilio di animali, oggetti di artigianato locale e attrezzi di un tempo.

Per un giorno il villaggio medievale ha staccato la spina col presente e anche i visitatori dovranno rispettare le regole”: niente auto, solo muli e cavalli, niente elettricità, solo fiaccole e candele…e quando arriverà la notte, il borgo, come d’incanto, si vestirà di allegria e di un’atmosfera magica, allietata da buona musica dal vivo, con gruppi folk, all’insegna del sano divertimento e godendo del senso di pace che si respirerà.